BONUS PUBBLICITA’: prima scadenza il 22 ottobre 2018

Tempo fino al 22 ottobre per approfittare delle agevolazioni fiscali relative al BONUS PUBBLICITA’ 2018. Se la pubblicità è l’anima del commercio, da quest’anno c’è un motivo in più per investire nella promozione della propria attività. Grazie al Bonus pubblicità 2018 tutte le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali potranno recuperare parte […]

Tempo fino al 22 ottobre per approfittare delle agevolazioni fiscali relative al BONUS PUBBLICITA’ 2018.

Se la pubblicità è l’anima del commercio, da quest’anno c’è un motivo in più per investire nella promozione della propria attività. Grazie al Bonus pubblicità 2018 tutte le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali potranno recuperare parte dei costi sostenuti per le loro campagne pubblicitarie.

Una grande opportunità soprattutto per il settore turistico, dove il marketing rappresenta un elemento chiave per richiamare l’attenzione dei propri clienti. Strutture ricettive, come hotel, strutture extralberhiere e tutte le attività che ruotano intorno all’accoglienza, potranno avere un notevole risparmio grazie alla possibilità di usufruire di una detrazione pari al 75% delle spese sostenute.

Si tratta di un’occasione per sfruttare la visibilità e l’autorevolezza dei diversi canali informativi. Oltre agli strumenti tradizionali quali stampa, radio e TV, che a volte possono richiedere costi proibitivi, se a sostenerli è una piccola impresa, oggi il mondo della comunicazione offre tante altre opportunità su cui investire.

Negli ultimi anni l’informazione online è cresciuta in maniera esponenziale, raggiungendo un pubblico in costante espansione e sempre più indirizzato verso ciò a cui è davvero interessato. Pensiamo ai siti web, alle testate on-line, ai portali specializzati in viaggi e turismo nonché alla grande visibilità data dai social networks.

QUALI INVESTIMENTI PER IL BONUS PUBBLICITA’?

Il provvedimento del Dipartimento dell’Informazione e dell’Editoria, si riferisce in particolare all’acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali sui seguenti mezzi di comunicazione:

  • stampa nazionale e locale;
  • quotidiani e periodici – anche digitali;
  • TV e radio locali, analogiche o digitali.

Non rientrano, invece, tra le spese ammissibili quelle relative all’acquisto di:

  • televendite;
  • servizi di pronostici giochi e scommesse con vincite di denaro;
  • servizi di messaggeria vocale o chat-line con servizi a sovrapprezzo.

Gli investimenti saranno ammessi al Bonus pubblicità 2018 purché il loro valore complessivo superi almeno del 1% le analoghe spese effettuate sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente. Per accedere al credito d’imposta, inoltre, è necessario che siano stati effettuati su giornali ed emittenti radio-TV editi da imprese titolari di testate giornalistiche iscritte presso il Registro degli operatori di comunicazione e dotate di un direttore responsabile.

COME RICHIEDERE IL BONUS PUBBLICITA’ 2018

Per richiedere il Bonus pubblicità 2018 gli interessati dovranno procedere alla prenotazione telematica mediante l’apposita piattaforma dell’Agenzia delle Entrate. Sarà necessario compilare e inviare un apposito modulo seguendo le istruzioni anticipate dal Dipartimento.

Nella domanda bisognerà inserire i dati dell’azienda o del lavoratore autonomo; il costo complessivo degli investimenti pubblicitari sostenuti, indicando separatamente i costi stampa e quelli radio-TV; il costo complessivo sostenuto l’anno precedente sugli stessi media; l’ incremento degli investimenti su ciascuno dei due media, in percentuale e in valore assoluto; l’ammontare del credito d’imposta per ciascun media.

Tra i documenti da allegare alla domanda anche la dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante l’assenza di condizioni ostative e interdittive, previste dalla disciplina antimafia, per la fruizione di contribuiti e finanziamenti pubblici.

TEMPI E SCADENZE PER FARE DOMANDA

Per presentare la domanda gli interessati avranno 30 giorni di tempo. In particolare, per gli investimenti pubblicitari effettuati nel 2017 la comunicazione per l’accesso al credito d’imposta dovrà essere inviata dal 22 settembre al 22 ottobre 2018. Per gli investimenti effettuati nel 2018 il modulo dovrà essere trasmesso all’Agenzia delle Entrate, sempre in modalità telematica, dal 1° al 31 gennaio 2019.

QUANTO SPETTA?

Il Bonus Pubblicità 2018 prevede un credito d’imposta pari al 75% delle spese sostenute per gli investimenti su radio, TV, stampa periodica, cartacea o online. Qualora a richiedere il bonus fosse una micro, piccola o media impresa, oppure una startup innovativa l’agevolazione sarà elevata al 90% della somma spesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *