Gualtiero Marchesi, una vita da chef

Gualtiero Marchesi, una vita da chef Gualtiero Marchesi all’età di 87 anni è morto nella sua Milano, dove aveva trovato quella che lui stesso definiva come “la clientela più affascinante d’Italia”. Legato alle radici della città che lo ispirarono, ha rivoluzionato la cucina Italiana affermandosi come padre della cultura gastronomica Italiana. E come padre amava […]

Gualtiero Marchesi, una vita da chef

Gualtiero Marchesi all’età di 87 anni è morto nella sua Milano, dove aveva trovato quella che lui stesso definiva come “la clientela più affascinante d’Italia”.

Legato alle radici della città che lo ispirarono, ha rivoluzionato la cucina Italiana affermandosi come padre della cultura gastronomica Italiana.

E come padre amava insegnare e trasmettere le esperienze che lo hanno portato al successo, inspirando e motivando giovani chef a dare sempre di più, ma con umiltà.

La sua passione per la cucina nasce a 17 anni quando, lavorando come apprendista di sala in un albergo della Svizzera, scoprì il fascino dell’alta cucina e la soddisfazione dei commensali inebriati da eccellenti piatti.

Finita l’esperienza in Svizzera rientrò a Milano dove prese in gestione il ristorante dei genitori, trasformandolo e rivoluzionandolo.

Da quel momento i successi si susseguirono e lo portarono ad aprire un ristorante che oggi rappresenta la storia della ristorazione Italiana con tre stelle Michelin e sede dell’Accademia Gualtiero Marchesi.

Tanti altri premi hanno consacrato un Maestro della cucina Italiana, che ha lasciato un grande vuoto in tutti quelli che lo conoscevano.

Maestro nel vero senso della parola, proprio perché una delle caratteristiche che lo contraddistinguevano era quella di saper insegnare e trasmettere alle nuove generazioni di chef la sua unica arte culinaria. Una qualità oggi giorno molto rara ma fondamentale.

L’Associazione Albergatori Taormina e il Presidente Italo Mennella porgono le più sentite condoglianze alla famiglia.

Photo Credits: Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *