Taobuk 2017: focus sul tema “Padri e Figli”

La settima edizione del Taobuk, il Festival Internazionale del libro di Taormina, si svolgerà, come anticipato in conferenza stampa, dal 24 al 28 giugno 2017. Padri e Figli, il tema scelto per questa nuova edizione, è un invito alla riflessione sul rapporto che lega le generazioni e sul delicato processo di trasmissione di valori e identità. Il […]

La settima edizione del Taobuk, il Festival Internazionale del libro di Taormina, si svolgerà, come anticipato in conferenza stampa, dal 24 al 28 giugno 2017.

Padri e Figli, il tema scelto per questa nuova edizione, è un invito alla riflessione sul rapporto che lega le generazioni e sul delicato processo di trasmissione di valori e identità. Il problema delle radici, connesso a quello delle prospettive, costringe ad interrogarsi per capire cosa abbiamo ricevuto in eredità dal passato e cosa vogliamo essere pronti a rendere alle generazioni future.

Il festival come ogni anno pone delle domande e cerca di dare delle risposte attraverso le voci dei suoi ospiti, scrittori e artisti del nostro tempo che offriranno al pubblico numerosi spunti di riflessione. Al centro della kermesse certamente la letteratura, ma Taobuk è anche dialogo con le altre forme di espressione: il cinema, la musica, il teatro, le arti visive, il grande giornalismo, l’enogastronomia. Anche quest’anno, dunque, al Taobuk ci saranno scrittori, giornalisti, filosofi, artisti, esponenti della società civile e politica, sia italiani sia internazionali, che parteciperanno a incontri, tavole rotonde, momenti musicali e di spettacolo, reading, mostre di arte e fotografia, botteghe del gusto, itinerari turistici, proiezioni di film e corsi di scrittura.

Un fitto programma che si svilupperà nelle più suggestive location della bella Taormina, prima fra tutte il Teatro Antico, dove si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del Festival. La serata sarà condotta da Antonella Ferrara, ideatrice e direttore di Taobuk, e da Alessio Zucchini, e alternerà momenti di spettacolo, come l’esibizione del soprano Daniela Schillaci e di Noa, in concerto con l’Orchestra del Teatro Bellini di Catania, alla consegna di numerosi riconoscrimenti e premi.

(Taobuk Award per il film La tenerezza a Gianni Amelio; Taobuk Award for Literary Excellence e Premio Eberhard per Taobuk a Abraham Yehoshua; Taobuk Award for Literary Excellence a Domenico Starnone; Taobuk Award all’impegno civile a Nicola Gratteri; premio Una vita per l’Arte a Luigi Lo Cascio; premio per l’interpretazione drammatica nel film “Fräulein” a Christian De Sica.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *